Museo e Certosa di San Martino

Il museo della certosa di San Martino a Napoli è un museo che raccoglie testimonianze della vita di Napoli e dei Regni meridionali. Il museo è ospitato all’interno della Certosa di San Martino, un antico monastero cartusiano fondato nel 1325 e trasformato in un capolavoro dell’architettura barocca napoletana.

tour san martino e1688306978436

La Certosa si trova su una delle colline di Napoli e custodisce uno dei più grandi tesori della città. Fu fatta costruire nel 1325 dal duca Carlo d’Angiò, come chiesa principale dell’Ordine dei Certosini.

Intorno al chiostro del Monastero, le piccole celle mostrano il desiderio di pace e di preghiera di tutti i monaci. Il grande rinnovamento del 1590 fece diventare la chiesa della Certosa uno dei più grandi cantieri artistici del Sud d’Italia. Artisti da Roma e da ogni parte del Viceregno furono chiamati a rinnovare la grande chiesa. Questi lavori durarono circa un secolo, con diverse pause e cambiamenti intermedi.

Oggi è sicuramente uno dei luoghi più caratteristici della città. Dal soffitto al meraviglioso pavimento, ogni cappella laterale e ogni stanza è un tesoro impagabile. La bellezza qui è travolgente all’interno e all’esterno, con il panorama della città che da questa location è davvero mozzafiato.

Il Museo della Certosa di San Martino

Il museo si sviluppa su due livelli e comprende diverse sezioni dedicate all’arte, alla storia, alla navale, al presepe, al teatro e alle arti decorative.

Tra le tante opere che si possono vedere, sicuramente da non perdere è il presepe più piccolo al mondo, realizzato all’interno di un guscio d’uovo. Il museo conserva la carrozza degli Eletti, la più antica della città, che fu usata nelle più importanti parate di Napoli, tra cui quella di Piedigrotta e la Processione del Corpus Domini.

Il museo ha anche una sezione dedicata agli orologi solari, che sono presenti in diversi punti della certosa e che servivano a scandire le ore di preghiera dei monaci, e una sezione dedicata alle navi con vari modelli di imbarcazioni reali, tra cui il Caicco donato dal sultano turco Selim III a Ferdinando IV di Borbone.

Come visitare la Certosa

Orari

Il Museo è aperto tutti i giorni dalle 8.30 alle 19.00. Chiuso il mercoledì.

Biglietti

Biglietto intero 6€ – ridotto 2€. I biglietti si acquistano in sede o online sul sito coopculture.it.

Visite guidate

Su Get Your Guide potete prenotare una visita privata di 2 ore con uno storico dell’arte che vi svelerà tutti i segreti di questo luogo magico.

Come raggiungere la Certosa di San Martino

Per raggiungere la Certosa di San Martino a Napoli ci sono diverse opzioni:

•  In auto: prendere l’autostrada A1 fino all’uscita Napoli Nord, poi seguire le indicazioni per la Certosa di San Martino

•  In treno: scendere alla stazione di Napoli Centrale e poi prendere la metro 2 fino alla fermata Montesanto, dove trovi la funicolare di Montesanto che ti porta alla fermata Morghen. Da lì occorre camminare per circa 600 metri.

•  In metropolitana e funicolare: prendere la metro 1 fino alla stazione Toledo, poi uscire e andare verso Palazzo Reale dove c’è la funicolare centrale che ti porta alla fermata Piazza Fuga. Poi camminare per circa 600 metri

•  In autobus: prendere la linea V1 che ti porta direttamente al Piazzale San Martino, dove si trova l’ingresso della Certosa3.