Museo civico di Castel Nuovo Maschio Angioino

Il Museo Civico di Castel Nuovo, comunemente noto come Maschio Angioino, rappresenta uno dei simboli più iconici di Napoli. Questa struttura storica non è solo un castello medievale imponente, ma anche una sede museale che custodisce secoli di arte e storia.

Fondato nel 1990, il museo si immerge nelle radici culturali e artistiche della città, offrendo ai visitatori un viaggio attraverso diverse epoche storiche. L’importanza del Maschio Angioino si estende oltre la sua architettura: è un punto di riferimento per la storia politica e artistica di Napoli, rendendolo una tappa obbligatoria per chiunque visiti la città.

tour napoli sotterranea

Tour e visite guidate a Napoli. Scopri le tante proposte selezionate per te!

La fortezza

Il Maschio Angioino, con le sue robuste mura e la caratteristica forma a trapezio, è un esempio emblematico di architettura medievale e rinascimentale. La sua costruzione iniziò nel 1279 su ordine di Carlo I d’Angiò, desideroso di avere una residenza che simboleggiasse la potenza e l’influenza della nuova dinastia angioina a Napoli.

Il castello ha visto numerose fasi di ristrutturazione, soprattutto sotto il regno di Alfonso V d’Aragona nel XV secolo, che trasformò l’edificio in una vera e propria reggia, arricchendola di decorazioni rinascimentali.

Uno degli elementi architettonici più notevoli del castello è l’arco di trionfo eretto in onore di Alfonso I d’Aragona, decorato con bassorilievi che rappresentano le sue imprese. Altra meraviglia del sito è la Cappella Palatina, un gioiello di arte gotica con affreschi che narrano scene bibliche e storiche. Questo spazio sacro è stato testimone di eventi cruciali, come incoronazioni e matrimoni reali, sottolineando il ruolo del castello non solo come fortezza, ma anche come cuore cerimoniale della vita napoletana.

La collezione del Museo civico

La collezione del Museo Civico di Castel Nuovo è vasta e variegata, riflettendo la ricca storia artistica di Napoli dal Medioevo fino al periodo rinascimentale. Tra le opere più preziose, si trovano i dipinti del rinascimento napoletano, con esempi di artisti come Simone Martini e Perugino, che mostrano l’influenza della scuola fiorentina e umbra su quella napoletana.

Il museo ospita anche una straordinaria raccolta di sculture e busti rinascimentali, che includono opere di artisti locali e internazionali, testimoniando gli intensi scambi culturali dell’epoca. Non meno importanti sono gli arazzi e le ceramiche, che raccontano attraverso i loro motivi e colori, le influenze orientali e europee che hanno raggiunto Napoli via mare.

Un’altra sezione del museo è dedicata alle armature e alle armi usate durante le numerose battaglie che hanno visto protagonista il castello. Questi manufatti non solo servono a illustrare aspetti della tecnologia militare medievale, ma anche a contestualizzare gli eventi storici che hanno avuto luogo dentro e intorno alle mura del castello, rendendo il Maschio Angioino non solo un luogo di conservazione artistica ma anche un sito di significativa rilevanza storica.

Orari e biglietti

Orari di apertura del Maschio Angioino

Il Museo Civico di Castel Nuovo è aperto al pubblico da lunedì a sabato, dalle 8:30 alle 18:30. La biglietteria chiude un’ora prima della chiusura del museo. Il museo resta chiuso durante i giorni festivi, salvo aperture straordinarie.

Biglietti di ingresso Maschio Angioino

Biglietto intero: 6 euro
Gruppi di almeno 20 paganti: 4 euro
Convenzione Scabec: 3 euro
Minori di 18 anni: ingresso gratuito
Maggiori di 65 anni (cittadini UE) : ingresso gratuito
Disabili e loro accompagnatori: ingresso gratuito
Ingresso gratuito per le scuole, previa prenotazione tramite castelnuovo@comune.napoli.it

I biglietti possono essere acquistati direttamente alla biglietteria del castello. Se ti fermi a Napoli per più giorni, valuta l’acquisto di abbonamenti e card turistiche utili per muoversi in città, vedere le sue bellezze e risparmiare sugli ingressi!

Come raggiungere il museo

Il Maschio Angioino è situato in posizione centrale a Napoli, facilmente accessibile tramite diversi mezzi di trasporto.

Per chi arriva in treno, la stazione più vicina è Napoli Piazza Garibaldi, da cui si può prendere un taxi o utilizzare i mezzi pubblici come l’autobus o la metropolitana (linea 1) fino a Piazza Municipio, che si trova a pochi passi dal castello. Per chi viaggia in auto, ci sono vari parcheggi nelle vicinanze.